Archivio blog

mercoledì 6 gennaio 2016

La Dea e il governo delle potenze

.
Per gli Egizi la magia era antica come l’universo, essendo la scintilla che aveva generato ogni manifestazione e il cui governo spettava al Dio Thot e alla Dea Maat.
                            
Nell’antico Egitto il termine che più si avvicinava al concetto di religione era quello di Heka con il significato di “potere magico” per il “governo delle potenze energetiche”.
Il “potere magico” di Heka veniva vissuto come misteriosa forza divina che permeava ogni elemento della natura, da quella materiale a quella spirituale, con gradi vibrazionali diversi a seconda dello stato manifesto. Attraverso la misteriosa forza di Heka, il Sacerdote-Mago si ricongiungeva alla sorgente invisibile di tutte le cose, potendo così agire sugli eventi della vita quotidiana, modificandoli...

tratto dal Libro: "Nel Nome della Dea: sulle tracce dell'Antica Religione", Tipheret editore, 2015

Nessun commento:

Posta un commento